TECNOLOGIA: SCOPRIAMO NETBLIND

Segnaliamo volentieri l'iniziativa di una giovane start-up siciliana che ha lanciato, da poche settimane, la nuova app "Netblind" che si propone di mettere in rete una comunità di potenziali accompagnatori che potrebbero aiutare i disabili visivi. L'iniziativa si inserisce in un filone già esistente, nel quale è leader, da alcuni anni, il programma danese "be my eyes". In realtà esiste comunque qualche differenza fra le due app. Mentre la più nota Bemyeyes si propone essenzialmente di fornire un aiuto visivo a distanza tramite la videocamera dello smartphone, Netblind si propone invece soprattutto per la ricerca di volontari disposti a fornire accompagnamenti o il disbrigo di commissioni. In un certo senso potrebbe forse essere più avvicinato a realtà come Uber o Blablacar. È infatti prevista anche la possibilità di gestire rimborsi e, in futuro, anche di inserire valutazioni sia sugli utenti che sui volontari. Speriamo che, come purtroppo è avvenuto in molte realizzazioni italiane, l'interessante idea non si perda o venga di fatto superata da iniziative straniere più intraprendenti.Netblind può essere scaricata graduitamente sia per dispositivi Android che IOS. Dopo una prova iniziale è previsto un piccolo abbonamento annuale.

TECNOLOGIA: LE PIATTAFORME CON FILM AUDIODESCRITTI

Continuiamo la nostra rassegna di suggerimenti su come trascorrere il tempo, in questo periodo così complicato, supportati dalla tecnologia con, manco a dirlo, un occhio di riguardo verso le persone con disabilità visiva. Questa settimana ci occuperemo delle piattaforme che consentono di seguire serie televisive o film in maniera accessibile a 360 gradi. Ciò nella speranza di poterci presto incontrare di nuovo al nostro consueto appuntamento mensile con il cineforum in sede. Le applicazioni che forniscono il servizio di materiale audio-visivo in streaming sono diverse ed alcune di loro danno l’opportunità di seguire alcuni dei loro contenuti con audio-descrizione. La più famosa è senza dubbio "Netflix": questa piattaforma fornisce materiale con audio-descrizione ma tale servizio risulta disponibile solo nella lingua originale del filmato che si vuole seguire. Di conseguenza, se non si conosce molto bene una lingua straniera, i contenuti audio-descritti in italiano non appaiono particolarmente numerosi. Quelli esistenti risultano tuttavia interessanti. La piattaforma più accessibile, sotto questo punto di vista, è sicuramente la ben più giovane app TV di Apple, che si trova già di default sul proprio iphone: i contenuti disponibili con audio-descrizione su questa piattaforma presentano l’audio-descrizione in tutte le lingue compreso l’italiano. I contenuti, anche in questo caso, sono ancora pochi ma comunque molto interessanti. Sottolineiamo soprattutto la serie “See” che racconta di un mondo futuro dove tutti gli abitanti del pianeta Terra sono ciechi; insomma, un argomento di non poco interesse per i nostri lettori. Altre risorse sono rappresentate dalle piattaforme accessibili ai lettori di schermo che tuttavia non presentano audio-descrizioni, tra queste annoveriamo Amazon Prime Video, la piattaforma per la Tv Mediaset e Rai Play che, tuttavia, oggi dà ancora qualche problema di accessibilità con lo smartphone ma che da computer risulta accessibile. Non ultimo in ordine di importanza è l’applicazione “Oggi in Tv” che ha una sezione totalmente dedicata ai contenuti audio-descritti presentati, però, solo in formato audio. I contenuti sono moltissimi, film, serie tv e addirittura le puntate del famosissimo Festival di San Remo.
Per ulteriori informazioni ed approfondimenti scrivere a: dajana.gioffre@gmail.com o telefonare al numero di cellulare: 3405847981.

TECNOLOGIA: STRUMENTI ACCESSIBILI PER LE TELECONFERENZE

Per fronteggiare meglio questi giorni che ci vedono, nell'interesse di tutti, chiusi in casa, dedicheremo qualche rigo della nostra newsletter settimanale per tenere informati i nostri soci sulle piattaforme che ci possono consentire di operare a distanza. Questa settimana ci dedichiamo ai programmi e piattaforme accessibili per poter svolgere conferenze tramite il cellulare o il computer stando comodamente seduti nel nostro salotto. Le piattaforme proposte risultano utilizzabili sia su computer windows, sia su Mac OS, sia su Iphone. La prima risorsa è rappresentata dalla conosciutissima "skype": essa richiede la creazione preventiva di un account e lo scaricamento della relativa applicazione per dispositivi fissi o mobili. Un'alternativa molto diffusa è anche "Hangout"un prodotto creato da Google. Esso è ottimo per conferenze tra più persone o anche per scambiarsi messaggi tra più individui contemporaneamente. Segnaliamo infine anche il conosciutissimo "whatsapp", che permette di scambiarsi messaggi o anche di fare conferenze. Questa ultima funzione risulta però poco stabile quando sono collegati contemporaneamente più di 4 partecipanti.
Dajana Gioffrè si rende comunque disponibile per fornire supporto nell’individuazione di possibili alternative o per spiegare meglio l’utilizzo delle applicazioni proposte. Per contattarla telefonare al numero di cellulare: 3405847981 o scrivere alla e-mail: dajana.gioffre@gmail.com . Buona tecnologia a tutti.

TECNOLOGIA: PRESENTATO BLINDPAD

L'azienda italiana Acoesis ha recentemente presentato a possibili investitori cinesi, un prototipo di tablet tattile sviluppato, attraverso finanziamenti dell'Unione Europea, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Tecnologia e con l'Istituto Chiossone di Genova. Dalle informazioni che siamo riusciti a reperire in rete pare che il dispositivo, denominato Blindpad, sarebbe dotato di molti tasselli mobili in grado di riprodurre immagini o altri segnali in rilievo. Già esistono, in realtà, strumenti di questo tipo ma, sia per il costo elevato, sia per le difficoltà di leggere immagini complesse con il tatto, fino ad ora non sembrano aver riscosso particolare successo. Questo progetto tuttavia sembra godere di un certo favore negli ambienti scientifici accreditati. Staremo a vedere gli sviluppi. Se si muoveranno i cinesi probabilmente sapranno fare bene i loro conti...! Presentiamo comunque ai nostri lettori un vecchio video che illustrava il significato del progetto. Per vederlo cliccare qui sotto:

http://www.youtube.com/watch?v=Sex95tQ1gyE

TECNOLOGIA: UN NUOVO VIDEOINGRANDITORE INDOSSABILE

L'azienda americana Zoomax sta lanciando sul mercato italiano il suo nuovissimo e rivoluzionario modello di video ingranditore portatile denominato "Acesight". Si tratta di un caschetto indossabile che consente di ingrandire le immagini da lontano ed anche di scattare fotografie esplorabili poi muovendo la testa. Il dispositivo può rivelarsi utile per alcune categorie di ipovedenti ma richiede comunque un periodo di addestramento riabilitativo. Sabato 9 novembre, nel corso della dimostrazione organizzata da Tiflosystem a Torino, sarà possibile testare questo curioso e rivoluzionario ausilio. Poiché tuttavia è necessario parecchio tempo per comprenderne l'utilità si consiglia di prenotare la prova scrivendo alla seguente e-mail: bongi@ipovedenti.it

TECNOLOGIA: NUOVI AUSILI CON TIFLOSYSTEM

Nella mattinata di sabato 9 novembre p.v. la società Tiflosystem di Padova presenterà a Torino alcuni nuovi ausili tecnologici per la vita quotidiana. Senza dubbio una buona occasione per tenersi informati sull'aggiornamento di questi dispositivi. L'appuntamento è fissato, dalle ore 9,30 alle 12,30, presso l'hotel Turin Palace in via Sacchi 8. In particolare, sono attese le presentazioni della nuova macchina di lettura svedese Magnilink Voice 2, di un nuovo tablet per ipovedenti e di uno rivolto specificamente ai non vedenti. Per ulteriori informazioni e prenotazioni scrivere a: tiflosystem@tiflosystem.it

TECNOLOGIA: SPEAKY FACILE SI AGGIORNA

La società romana Media-Voice annuncia una nuova versione aggiornata del suo prodotto di punta Speaky-Facile. La principale miglioria consiste nella possibilità di gestire le funzionalità del dispositivo non solo attraverso i comandi vocali ma anche premendo i tasti del telecomando. L'opzione consentirà probabilmente di velocizzare alcune operazioni che sino ad oggi richiedevano senza dubbio parecchio tempo. Altre innovazioni riguardano la gestione di youtube, la possibilità di consultare lo spam nella posta elettronica, la stampa diretta di pagine scannerizzate e l'inserimento della funzione "segnalibro" nella lettura dei documenti. Per ulteriori approfondimenti o richieste di dimostrazioni scrivere alla seguente e-mail: info@mediavoice.it

TECNOLOGIA: ARRIVA IN ITALIA MAGNILINK VOICE II

È stata presentata anche per il mercato italiano la nuovissima macchina di lettura Magnilink Voice 2. Si tratta di un dispositivo portatile, di fabbricazione svedese, che trasforma i testi in voce attraverso l'uso di una tecnica fotografica e non scanner. Fra gli aspetti più innovativi vi è quello del riconoscimento automatico della lingua in cui è scritto il documento con relativo adeguamento della pronuncia in lettura. La macchina pesa circa 2 Kg e può essere dotata di una batteria esterna per l'utilizzo in luoghi privi di alimentazione elettrica. Magnilink Voice 2 è fornibile dalle ASL con il codice delle macchine di lettura. Pensiamo di organizzare quanto prima una presentazione pubblica del nuovo ausilio anche allo scopo di testarne le effettive potenzialità.

TECNOLOGIA: ACCESSIBILE BANCOMAT PAY

L'Associazione Bancaria Italiana ha recentemente presentato il nuovo dispositivo Bancomat-Pay che consente, attraverso una app per smartphone, di effettuare pagamenti sicuri e senza costi aggiuntivi. Il sistema si appoggia alla piattaforma digitale PagoPA, utilizzata dai maggiori istituti bancari italiani. La app risulta accessibile ai disabili visivi in grado di utilizzare lo smartphone. Alcuni test in proposito sono stati effettuati da nostri soci molisani e di Roma. La verifica ha dato esito positivo. Prossimamente ci proponiamo tuttavia di effettuare prove più approfondite.

TERMINATO IL PROGETTO "INCLUSIVEWEB"

Nelle scorse settimane, dopo un importante lavoro di indagine metodologica, si è concluso il progetto "Inclusiveweb", promosso dall'associazione Slow-web in collaborazione con APRI-onlus e associazione "Il Nodo". L'iniziativa è stata finanziata dalla Tavola Valdese - otto per mille. Per questo lavoro dieci nostri soci si sono generosamente offerti di sottoporsi ad una lunga intervista sull'uso della tecnologia Iphone. Nei prossimi giorni verrà pertanto diffuso un comunicato stampa specifico e consegnata la relazione finale. I risultati hanno decisamente avvalorato il buon livello di accessibilità dello strumento testato. Ringraziamo ovviamente tutti coloro che hanno dato una valida mano e soprattutto il capo-progetto ing. Franco Marra.